#ATUTTOGAS: il nostro presidente Pietro Ercini ospite della trasmissione come sponsor della Gas Sales

 

Quel primo set di gara 1 contro Trento è davvero difficile da digerire, le occasioni per vincerlo ci sono state e non sono state sfruttate. Sembra un po’ l’emblema di tutta la stagione della Gas Sales, tante volte sul piano della prestazione all’altezza delle più grandi, ma quando c’è da compiere il salto di qualità definitivo la luce si spegne. I biancorossi non dovranno più pensarci, e sono già proiettati a gara 2 dei playoff di domenica pomeriggio al Palabanca. Poco da dire sull’obiettivo, si dovrà per forza vincere altrimenti sarà già addio agli spareggi per lo scudetto, concetto ribadito ieri sera nel corso della trasmissione “Volley Piacenza #atuttogas”, andata in onda su Telelibertà.

Ospiti nello studio di Marcello Tassi il palleggiatore e capitano Antoine Brizard e il centrale Edoardo Caneschi, insieme al secondo allenatore Massimo Botti e a Pietro Ercini di Metronotte Piacenza, sponsor della squadra, per un’approfondita analisi di quanto accaduto nel primo incontro perso 3-0. Il rammarico più grande, come ha spiegato Botti, è tutto nel primo set perso ai vantaggi: “I set si risolvono su un paio di palloni, soprattutto contro avversari di valore come Trento. Nel primo parziale di quella gara abbiamo appunto perso l’occasione di vincere, e ora bisogna resettare tutto in vista della seconda gara. Non avevamo Scanferla, è vero, però Catania si è comportato bene e non penso sia stato quello il problema principale della sconfitta”. Proprio riguardo al libero, ci sono al momento poche possibilità di averlo anche domenica: “Non sappiamo ancora se sarà in grado di recuperare per domenica, ma ribadisco che Catania ha saputo dare il suo contributo. Questo è il momento clou e non pensiamo più ai discorsi passati sul nostro spogliatoio”.

Un calcio alle polemiche e un altro al ko di gara 1 dunque. Brizard ha evidenziato il fondamentale che ha permesso ai rivali di prevalere: “Hanno fatto molto bene in battuta, però noi dobbiamo vincere i set quando ce n’è l’opportunità se vogliamo andare avanti nei playoff, Trento è una squadra fortissima, ma noi avremmo potuto fare molto meglio di così”.

Al Palabanca ci si aspetta un’altra Gas Sales, e Caneschi a sua volta si aspetta un incitamento particolare da parte dei tifosi per allungare la serie al terzo match: “Quest’anno abbiamo giocato bene contro le cosiddette big, sono quelle partite in cui possiamo dare il meglio. Speriamo di avere come sempre la spinta del nostro palazzetto, ancora di più rispetto alle ultime gare visto che potrà tornare al 100 % della capienza”.

A questo proposito, i Lupi Biancorossi sono già carichi per trascinare la squadra di Bernardi, e anche il resto della tifoseria non sarà da meno come ha assicurato Ercini: “Sono ottimista e anche convinto che il palazzetto sarà pieno. Noi siamo stati vicini alla Gas Sales da quando la presidente Curti ci ha coinvolto e lo saremo anche in futuro, questa squadra ha dimostrato di sapere reagire e mi aspetto una gara combattuta”.

www.liberta.it

consulta l'articolo online